Visitare Pianosa


L’ISOLA DI PIANOSA

Pianosa con i suoi 10,2 kmq è per estensione la quinta isola dell'Arcipelago. Frequentata dall'uomo preistorico e dai più antichi navigatori presenta testimonianze del neolitico, dell'eneolitico e dell'eta'del Bronzo. Sede di strutture residenziali marittime di epoca romana, nel periodo imperiale fu luogo d'esilio di Postumio Agrippa, nipote di Augusto.

Del III e IV secolo resta un'importante catacomba cristiana, situata presso il piccolo paese. Furono i Pisani a costruirvi un piccolo nucleo abitato distrutto nel XVI secolo durante le incursioni turche. Dopo un tentativo di colonizzazione agricola del primo Ottocento, dall'unita'd'Italia fino al 1998 e' stata sede di un importante colonia penale agricola, poi carcere di un massima sicurezza, che occupava l'intera superficie. Dopo la dismissione del carcere Pianosa e' rimasta pressoche' disabitata e solo nel 1999 e' stata aperta alle visite guidate.

E' la piu' bassa isola dell'arcipelago, praticamente un pianoro alto al massimo 29 metri sul livello del mare. Seppur poco elevata presenta coste rocciose con presenza di falesie, specialmente nel versante occidentale e pochissime spiagge. La sua singolare morfologia e' spiegata dalla particolare formazione geologica: le sue rocce sono di origine sedimentaria, con uno strato inferiore argilloso piu' antico e da strati di calcari organogeni del Pliocene, ricchissimi di fossili marini, testimonianza della sedimentazione avvenuta su un antico fondale marino.

La vegetazione che la ricopre e' una tipica macchia mediterranea con predominanza delle specie amanti dei suoli calcarei: vi abbondano il lentisco, il rosmarino, il ginepro fenicio, i cisti. In alcune zone dell'isola e' presente ancora qualche frammento di lecceta mentre molti sono i pini d'Aleppo introdotti con rimboschimenti del XX secolo. Fino al 1997 buona parte del suolo isolano e' stato impiegato per fini agricoli dalla colonia penale istituita a Pianosa a partire della seconda meta' dell'Ottocento: dopo l'interruzione dell'attivita' agraria la flora spontanea ha iniziato progressivamente a ricolonizzare quei territori.

Gli appassionati di birdwatching potranno osservare il volo colorato dei gruccioni, quello ondeggiante dell'upupa o le planate e le picchiate dei rapaci insieme a numerosi passeriformi, stanziali o di passo. Sicuramente i periodi piu' indicati per queste attivita' sono le stagioni primaverili ed autunnali quando molti ospiti alati usano l'isola come luogo di sosta e ristoro durante i loro spostamenti sulla direttrice Sud-Nord.

Il mare pianosino e' particolarmente abbondante di fauna ittica: le acque, un tempo protette indirettamente dal severo controllo esercitato dalla polizia penitenziaria intorno all'isola, sono oggi tutelate per il loro valore ambientale e la loro ricchezza faunistica. Qui la prateria di posidonia, risparmiata dalla pesca a strascico ed ancoraggio selvaggio e' ancora integra e particolarmente estesa.

L'escursione


L’ORGANIZZAZIONE DELLA VISITA

Una giornata di escursioni e visite per conoscere e scoprire la natura e la storia dell'isola di Pianosa. E'inserita totalmente nel perimetro del Parco Nazionale Arcipelago Toscano dove vigono specifiche norme che discendono dal Piano del Parco e dal Piano di Gestione della Zona Speciale di Conservazione dell'isola. La visita consiste in una escursione di trekking naturalistico lungo il percorso autorizzato. Accompagnati dalle Guide Parco sara' possibile conoscere ed apprezzare la biodiversita' del delicato territorio insulare, la sua straordinaria storia naturale ed antropica attraverso la visita del centro abitato e del Museo delle Scienze. Nel corso della giornata sara' possibile anche apprezzare il fascino del mare di Pianosa, protetto da piu' di un secolo.

Le visite proposte dal Parco Nazionale prevedono la partenza da Piombino Marittima e la permanenza sull'isola per circa 6 ore.

I posti disponibili per le visite guidate sono prenotabili on line in base al calendario pubblicato e si effettuano lungo gli itinerari autorizzati con Guida Parco.

Per la tutela delle specie protette non e' possibile introdurre animali da affezione o compagnia ad esclusione dell'area del paese (al guinzaglio).

Non e' possibile muoversi in autonomia nella zona oltre il muro che delimita l'area ex-carceraria, mentre le zone del paese e della spiaggia di Cala Giovanna sono di libero accesso.

Non e' presente un servizio regolare di smaltimento rifiuti per cui e'vietato lasciare i rifiuti prodotti durante la permanenza; questi dovranno essere portati indietro a propria cura e smaltiti al porto di sbarco.

Le escursioni possono essere effettuate solo se si e' dotati di scarpe da trekking (suola scolpita e preferibilmente a caviglia alta). Il giudizio sull'adeguatezza delle calzature e' a carico della Guida ed e' insindacabile. In caso di abbigliamento non adeguato la Guida puo' decidere di non far partecipare alla visita.

Presso il punto Info Park - Casa del Parco di Pianosa, sono allestite anche mostre naturalistiche sul territorio ed e' attivo un bookshop con materiale informativo, gadgets e pubblicazioni relative alle isole dell'Arcipelago Toscano. Il Museo delle Scienze presenta un'esposizione sulla storia naturale del territorio con reperti archeologici e geologici.

I COSTI DELLA VISITA E LE CONDIZIONI DELLA PRENOTAZIONE

€ 55,00 a persona per fruizione turistica da Piombino Marittima.
€ 45,00 biglietto ridotto da 5 a 12 anni; gratuito da 0 a 4 anni.
Il costo e' comprensivo di trasporto marittimo a/r, ticket di accesso area protetta, servizio guida. La prenotazione e' nominativa e non cedibile, non e' possibile sostituire i nominativi e i dati indicati in fase di prenotazione. Non e' modificabile ne' rimborsabile. Non e' previsto nessun rimborso in caso di rinuncia. In caso di condizioni meteo avverse e' previsto il rimborso del servizio. I passeggeri devono presentarsi al molo d'imbarco 30 minuti prima della partenza muniti della del biglietto stampato e del documento d'identità indicato in fase di prenotazione. Il biglietto stampato deve essere obbligatoriamente conservato per tutta la durata dell’escursione per essere esibito dietro richiesta dei Carabinieri del nucleo forestale.

ABBIGLIAMENTO E CONSIGLI PER LA VISITA

In ragione delle caratteristiche ambientali dell’Isola e delle modalità con le quali viene condotta la visita guidata, si forniscono di seguito i comportamenti e gli accorgimenti da adottare durante le escursioni.

L’abbigliamento deve essere comodo e leggero. In primavera ed autunno è consigliato l’uso di una giacca antivento ed impermeabile, con indumenti a strati per evitare eccessiva sudorazione ed essere equipaggiati contro il vento.

Le escursioni possono essere effettuate solo se si è dotati di scarpe da trekking (scuola scolpita e preferibilmente a caviglia alta. Sono consigliate calze tecniche per evitare eccessiva sudorazione. Il giudizio sull'adeguatezza delle calzature è a carico della Guida ed è insindacabile.

In caso di abbigliamento non adeguato la guida può decidere di non far partecipare alla visita.

Si consiglia l’uso di un cappellino per il sole e di crema solare e occhiali da sole.

Dotarsi di sufficiente scorta di acqua (almeno 1 lt.).

E’ consigliabile dotarsi di binocolo e di taccuino per registrare le eventuali osservazioni naturalistiche.

E’ consigliabile utilizzare un apposito zaino da escursioni per il trasporto di acqua e viveri, nonché dell’eventuale equipaggiamento consigliato.

INDICAZIONE PORTI E ORARI D’IMBARCO

IMBARCO DA PIOMBINO MARITTIMA
ore 08.00
Partenza da Piombino Marittima (scalo a Marina di Campo - Isola d'Elba) ore 08.30
Arrivo a Pianosa ore 10.40
Partenza da Pianosa (scalo a Marina di Campo - Isola d'Elba) ore 17.00
Arrivo a Piombino Marittima ore 19.30

Calendario delle visite

Giugno
sab 06 giugno -
Partenza da: Piombino ore 08.30
Partenza da: Pianosa ore 17.00

0 posti disp.
dom 07 giugno -
Partenza da: Piombino ore 08.30
Partenza da: Pianosa ore 17.00

0 posti disp.
sab 13 giugno -
Partenza da: Piombino ore 08.30
Partenza da: Pianosa ore 17.00

0 posti disp.
dom 14 giugno -
Partenza da: Piombino ore 08.30
Partenza da: Pianosa ore 17.00

0 posti disp.
sab 20 giugno -
Partenza da: Piombino ore 08.30
Partenza da: Pianosa ore 17.00

0 posti disp.
dom 21 giugno -
Partenza da: Piombino ore 08.30
Partenza da: Pianosa ore 17.00

0 posti disp.
sab 27 giugno -
Partenza da: Piombino ore 08.30
Partenza da: Pianosa ore 17.00

0 posti disp.
dom 28 giugno -
Partenza da: Piombino ore 08.30
Partenza da: Pianosa ore 17.00

0 posti disp.

Contatti