Visitare Pianosa


L'isola ritrovata. Visite guidate ed escursioni

Prenota Tutte le info

L’ISOLA DI PIANOSA

Pianosa con i suoi 10,2 kmq è per estensione la quinta isola dell'Arcipelago. Frequentata dall'uomo preistorico e dai più antichi navigatori presenta testimonianze del neolitico, dell'eneolitico e dell'eta'del Bronzo. Sede di strutture residenziali marittime di epoca romana, nel periodo imperiale fu luogo d'esilio di Postumio Agrippa, nipote di Augusto.

Del III e IV secolo resta un'importante catacomba cristiana, situata presso il piccolo paese. Furono i Pisani a costruirvi un piccolo nucleo abitato distrutto nel XVI secolo durante le incursioni turche. Dopo un tentativo di colonizzazione agricola del primo Ottocento, dall'unita'd'Italia fino al 1998 e' stata sede di un importante colonia penale agricola, poi carcere di un massima sicurezza, che occupava l'intera superficie. Dopo la dismissione del carcere Pianosa e' rimasta pressoche' disabitata e solo nel 1999 e' stata aperta alle visite guidate.

E' la piu' bassa isola dell'arcipelago, praticamente un pianoro alto al massimo 29 metri sul livello del mare. Seppur poco elevata presenta coste rocciose con presenza di falesie, specialmente nel versante occidentale e pochissime spiagge. La sua singolare morfologia e' spiegata dalla particolare formazione geologica: le sue rocce sono di origine sedimentaria, con uno strato inferiore argilloso piu' antico e da strati di calcari organogeni del Pliocene, ricchissimi di fossili marini, testimonianza della sedimentazione avvenuta su un antico fondale marino.

La vegetazione che la ricopre e' una tipica macchia mediterranea con predominanza delle specie amanti dei suoli calcarei: vi abbondano il lentisco, il rosmarino, il ginepro fenicio, i cisti. In alcune zone dell'isola e' presente ancora qualche frammento di lecceta mentre molti sono i pini d'Aleppo introdotti con rimboschimenti del XX secolo. Fino al 1997 buona parte del suolo isolano e' stato impiegato per fini agricoli dalla colonia penale istituita a Pianosa a partire della seconda meta' dell'Ottocento: dopo l'interruzione dell'attivita' agraria la flora spontanea ha iniziato progressivamente a ricolonizzare quei territori.

Gli appassionati di birdwatching potranno osservare il volo colorato dei gruccioni, quello ondeggiante dell'upupa o le planate e le picchiate dei rapaci insieme a numerosi passeriformi, stanziali o di passo. Sicuramente i periodi piu' indicati per queste attivita' sono le stagioni primaverili ed autunnali quando molti ospiti alati usano l'isola come luogo di sosta e ristoro durante i loro spostamenti sulla direttrice Sud-Nord.

Il mare pianosino e' particolarmente abbondante di fauna ittica: le acque, un tempo protette indirettamente dal severo controllo esercitato dalla polizia penitenziaria intorno all'isola, sono oggi tutelate per il loro valore ambientale e la loro ricchezza faunistica. Qui la prateria di posidonia, risparmiata dalla pesca a strascico ed ancoraggio selvaggio e' ancora integra e particolarmente estesa.

PER VISITARE L'ISOLA DEVI SAPERE CHE ...

E' possibile visitare l'isola di Pianosa (comune di Campo nell'Elba) in giornata oppure scegliere di soggiornare per piu' giorni (utilizzando il piccolo albergo di proprieta' comunale e gestito da una cooperativa sociale).

Le visite giornaliere possono essere effettuate (in base al calendario e agli orari di seguito indicati) con partenza da Marina di Campo (Isola d'Elba) o da Piombino Marittima. Il numero massimo di visitatori giornalieri ammessi sull'isola e' pari a 250. Per questo e' molto consigliato prenotare il passaggio marittimo e le escursioni o attivita' che si vogliono effettuare.

Al momento dell'acquisto del biglietto relativo al passaggio marittimo viene effettuato anche il pagamento del ticket di accesso all'area protetta, che deve essere esibito in occasioni di eventuali controlli effettuati dai Carabinieri Forestali.

Pianosa dopo la dismissione del carcere non dispone di nuclei abitativi stabili. Attualmente sull'isola e' presente un presidio della Polizia Penitenziaria che controlla l'attivita' di alcuni detenuti che in regime di semiliberta' svolgono mansioni lavorative per contro della Direzione del Carcere di Porto Azzurro (Isola d'Elba).

Sull'isola e' presente il punto Infopark che svolge le funzione di centro visite e bookshop. Il bar e ristorante, (gestiti dalla cooperativa sociale) mettono a disposizione degli ospiti tutti i servizi di ristorazione.

Le Escursioni e le Attività


Sull’isola di Pianosa molte sono le occasioni di fruizione proposte dal Parco Nazionale: escursioni e visite guidate organizzate nell’area protetta, (trekking, mountain bike, snorkeling, kayak da mare, visite in bus e in carrozza) oltre che accessi guidati al nuovo sito museale Museo delle Scienze dell'Isola di Pianosa e al suggestivo e unico complesso catacombale.

L'ORGANIZZAZIONE DELLA VISITA

L'isola di Pianosa e' stata un carcere per oltre 150 anni, cio' ha permesso la conservazione di un ambiente straordinario sia a terra che a mare. Il piccolo centro abitato, concentrato vicino al porto, e' liberamente accessibile e visitabile, mentre le visite e le escursioni all'interno e lungo le coste dell'isola (che coincidono con il perimetro della colonia carceraria dismessa) debbono essere effettuate osservando percorsi autorizzati dall'Ente Parco ed e' obbligatorio essere accompagnati da una Guida Ambientale autorizzata.

E' possibile visitare l'interessante mostra fotografica, allestita all'interno dei locali dell'ex Direzione della Colonia Penale Agricola nella zona del Paese, (ingresso libero) curata dall'Associazione per la Difesa dell'Isola di Pianosa che presenta oltre 200 fotografie, ingrandimenti di documenti, filmati e immagini digitali, che descrivono la natura, l'architettura la storia e la preistoria dell'isola.

Le visite proposte dal Parco Nazionale sono di diversa durata e tipologia. In base al calendario di fruizione e' possibile aderire a visite guidate comprensive del passaggio marittimo con partenza da Piombino (giornaliera traghetto incluso speciale mountain bike e giornaliera traghetto incluso speciale visita guidata) oppure prenotare singolarmente le diverse attivita' giornaliere e in autonomia il biglietto relativo al passaggio marittimo per l'isola di Pianosa.

Percorsi di visita

pianosa

Le escursioni trekking possono essere effettuate solo se si e' dotati di scarpe adeguate (suola scolpita e preferibilmente caviglia alta). Adeguato abbigliamento e calzature debbono essere utilizzati per le attivita' tecniche (mountain bike, snorkeling. kayak da mare).

Non e' consentito lasciare sull'isola alcun tipo di rifiuto (dotarsi di apposito contenitore per il recupero e il trasporto), che deve essere smaltito al rientro, nelle modalita' consentite, all'isola d'Elba.

I visitatori debbono presentarsi al molo del porto di imbarco 30 minuti prima della partenza.

I COSTI DELLA VISITA E LE CONDIZIONI DELLA PRENOTAZIONE

Le attivita' e le escursioni messe a disposizione dal Parco Nazionale sono molte e diversificate, ognuna con una sua specifica durata e costo.

Giornaliera traghetto incluso speciale mountain bike. Durata: 2.30h ca. Costo: Eur 55, eta' minima anni 12.
Giornaliera traghetto incluso speciale visita guidata(Paese, Museo delle Scienze, Catacombe). Durata 2.30h ca. Costo: Eur 55, ridotto Eur 45 (5-12 anni), esenti bambini (0-4 anni).
Visita del Paese. Durata: 1h.30. Costo: Eur 5, esenti bambini (0-4 anni).
Visita del Paese, del Museo delle Scienze e delle Catacombe. Durata: 2h ca. Costo: Eur 15, ridotto Eur 8 (5-12 anni), esenti bambini (0-4 anni).
Visita animata del Paese e delle Catacombe. Durata: 1h.30. Costo: Eur 12, ridotto Eur 8 (5-12 anni), esenti bambini (0-4 anni).
Trekking naturalistico. Durata: 2h. Costo: Eur 10. Eur 5 ragazzi 5-12 anni, esenti bambini 0-4 anni.
Mountain bike. Durata: 2h. Lunghezza: 11 km. Costo: Eur 15 adulti e bambini sopra i 12 anni.
Visite In carrozza. Durata: 1h.15. Costo: Eur 20 adulti, Eur 14 ragazzi 5-12 anni, esenti 0-4 anni.
Visite guidate In bus. Durata: 1h.15. Costo Eur 20 adulto, Eur 14 ridotti 5-12 anni, esenti 0-4 anni.
Snorkeling. Durata: 1h.30 (permanenza in acqua 50 minuti circa). Lunghezza: 1 km circa. Costo: Eur 15 per tutti (eta' minima 14 anni). Minorenni da 14 anni compiuti, accompagnati da un adulto responsabile.
Kayak. Sea kayak con sit on top. Durata: 2h. Costo: Eur 25. Minorenni da 14 anni compiuti.
Escursioni e visite Alba e Tramonto; itinerario e costi in base all'attivita' inserita in calendario.

ABBIGLIAMENTO E CONSIGLI PER LA VISITA

In ragione delle caratteristiche ambientali dell’Isola e delle modalità con le quali viene condotta la visita guidata, si forniscono di seguito i comportamenti e gli accorgimenti da adottare durante le escursioni.

L’abbigliamento deve essere comodo e leggero. In primavera ed autunno è consigliato l’uso di una giacca antivento ed impermeabile, con indumenti a strati per evitare eccessiva sudorazione ed essere equipaggiati contro il vento.

Le escursioni a piedi possono essere effettuate solo se si è dotati di scarpe da trekking (scuola scolpita e preferibilmente a caviglia alta per il tipo di fondo). Sono consigliate calze tecniche per evitare eccessiva sudorazione. Si consiglia l’uso di un cappellino per il sole e di crema solare e occhiali da sole e di dotarsi di sufficiente scorta di acqua. Il giudizio sull'adeguatezza delle calzature è a carico della Guida ed è insindacabile.

Chi aderisce alle attivita' tecniche deve essere dotato di calzature e abbigliamento adeguati nonche' delle competenze tecniche minime ed indispensabili per poter partecipare. In caso di abbigliamento non adeguato e dopo la verifica delle competenze tecniche la guida puo' decidere di non far partecipare alla visita.

L'area del centro abitato e' liberamente fruibile; la spiaggia di Cala Giovanna e' l'unico luogo dove e' consentita la balneazione. Nell'area al di fuori del centro abitato non e' possibile muoversi in autonomia ed e' obbligatorio essere accompagnati da Guida Ambientale autorizzata.

INDICAZIONE PORTI E ORARI DI IMBARCO

Marina di Campo-Pianosa-Marina di Campo dal 1 giugno
Partenza da Marina di Campo ore 10.00
Arrivo a Pianosa ore 10.45
Partenza da Pianosa ore 17.00
Arrivo a Marina di Campo ore 17.45

Piombino-Pianosa (con scalo a Marina di Campo) dal 6 giugno al 13 settembre (Sabato, domenica e lunedi')
Partenza da Piombino ore 08.30
Arrivo a Pianosa ore 10.45
Partenza da Pianosa ore 17.00
Arrivo a Piombino ore 19.30

Contatti